domenica 19 gennaio 2014

SPAELLIAMO INSIEME?




“Va', mangia il tuo pane con gioia, e bevi il tuo vino con cuore allegro, perché Dio ha già gradito le tue opere.”

Ecclesiaste 9:7

 

Eh... alcuni credono che Dio voglia che pensiamo solo al nostro spirito, come se ci fosse qualcosa di male nel godere della vita che ci ha dato... certo, coltivare lo spirito è importante, come il nostro rapporto con Dio, perchè questo ci permette di essere felici nella vita, eppure dalla Sua Parola, è evidente che Dio desidera il nostro appagamento (ed è innegabile che dopo aver concluso qualcosa di buono nella giornata, si ha ancor più piacere nel "mettersi a tavola"), tant'è vero che uno dei sensi che ci ha donato è il "Gusto"... e sapete qual è una cosa che me gusta mucho? La paella! :D 


  Da quando l'ho mangiata in un vivace tipico ristorante spagnolo, a scadenze regolari sono preda di voglie improvvise di paella.

  E l’altro giorno, appunto, seduta al tavolo della cucina, mi sono immaginata un allegro cuoco valenciano mentre si avvicinava lentamente a passo di flamenco, tenendo fieramente il sombrero sul petto. Calientemente mi guarda e con un colpo secco, spostando il suo ingombrante cappello, mi svela una paella dall’odorino invitante e a quel punto… OLÈ! Ho deciso di alzarmi e cucinarmela da sola, prima che mi spuntasse una voglia a forma di zafferano al gamberone.
   Questa è una ricetta iper collaudata, lo spunto l'avevo preso da una rivista di parecchi anni fa, nemmeno mi ricordo il nome, e se avete ospiti farete un figurone.


Ingredientes para dos :D


150g di riso
Una costata di maiale (oppure la lonza)
Una salsiccia

200g di petto di pollo a fette

200g di cozze

6 gamberoni

200g di anelli di totano
1 peperone (ce l’avevo giallo ma è molto meglio rosso)
80g di piselli (freschi o surgelati)
Una o due bustine di zafferano
Un dado (io ho usato quello vegetale, ma voi usate quello che preferite)
½ bicchiere di vino bianco

Sale e peperoncino in polvere

Olio Evo


Riguardo al pesce io l’ho comprato surgelato, in un posto dove ti permettono di prenderlo misto e del peso che vuoi, altrimenti potete acquistare le buste con il mix di pesce surgelato o al meglio, fresco.


Ed ora Spaelliamo!


Prima di tutto mettiamo ad abbrustolire il peperone, che poi andremo a sbucciare. Nel frattempo portiamo a ebollizione l’acqua per scottare i piselli per qualche minuto. 

Tagliamo la carne a tocchetti, e prepariamo in un altra ciotola il pesce, lavandolo e pulendo molto bene le cozze (in genere sul guscio io passo la paglietta).
A questo punto il peperone dovrebbe essere pronto e senza ustionarci lo andiamo a spellare e lo tagliemo a listarelle di ½ cm che metteremo da parte insieme ai piselli scolati, ormai pronti anche loro.

In una padella abbastanza grande, mettiamo a scaldare un cucchiaio scarso di olio e poi facciamo saltare i tocchetti di pollo, salsiccia e maiale, saliamo aggiungendo due pizzichi di peperoncino, ed intanto in un pentolino, portiamo a bollore poco più di ½ litro d’acqua con il dado. 

Quando la carne sarà bella dorata, la togliamo e la mettiamo da parte, e nella stessa padella facciamo rosolare a fiamma alta per qualche minuto il riso, per insaporirlo, continuando a mescolare, per poi mettere il ½ bicchiere di vino.
In un altro bicchiere versiamo un mestolo di brodo bollente in cui scioglieremo lo zafferano (io metto sempre due bustine perchè mi piace molto il sapore, e poi è fondamentale per la mia vista, una paella gialla gialla gialla :) ). Quando il vino sarà evaporato, versiamo lo zafferano e mescoliamo bene. 

Ora versiamo abbastanza brodo da coprire tutto il riso, e riduciamo la fiamma, lasciando cuocere per 10-15 minuti senza più mescolare.
Scaduto il tempo, aggiungiamo tutta la carne, il peperone, i piselli, i totani, i gamberoni e le cozze, aggiungendo altro brodo nel caso quello di prima si fosse asciugato troppo, e lasciamo cuocere per altri 10 minuti, finché il brodo non si sarà assorbito. 

A questo punto, come sapere se è pronto? Io ho un metodo infallibile: assaggio! ;) In genere aggiusto di sale, perchè me ne manca sempre un pochetto, poi mescolo e Señoras e Señores: la paella è pronta e muy gustosa!
 
Bon apetito!

 
Può sembrare una ricetta difficile, invece è laboriosa solo in termini di tempo, diciamo che non è una ricetta veloce, e allora perché, un sabato o una domenica, non decidete a suon di nacchere di rallegrare il vostro ambiente, creando una paella più buona che al ristorante?

Probarlo para creer

Forse mi sono lasciata un po’ prendere la mano con lo spagnolo…:P


Alla prossima! :)

15 commenti :


  1. Buonissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! E bravissima la mia bellissima cuoca spagnola!
    Devo dire che questo spazio per le ricette mi piace perchè vi assicuro che tutte le squisitezze qui descritte vengono prima severamente testate da me!!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Buono!!!!!!!!!!!!!! Purtroppo io non so cucinare, mi sa che farei un macello >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :D
      Beh all'inizio tutti facciamo macelli! (io ancora... a volte sembra che è scoppiata una bomba di farina in cucina... :P), basta seguire passo passio i vari step, con calma, e vedrai che uscirà anche a te una super paella! ;D

      Elimina
  3. finalmente un primo :D ma questo e troppo complicato per il convegno,comunque complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì! un primo! avevo proprio pensato a te, però hai ragione per il convegno è un tantino complicato :D
      Grazie per i complimenti! e un abbraccione! :D

      Elimina
    2. grazie del pensiero, un abbraccione ♥

      Elimina
  4. Gnam! Lo ammetto: da quando ho figli, il mio ricettario si è ridotto alle sole ricette che portano via meno di 20 minuti di tempo....
    Quando saranno più grandi forse potrò dedicarmi di più alla cucina ed allora mi ricorderò della tua ricetta! Intanto continuerò a mangiare al paella quelle (rare) volte che ne ho la possibilità al ristorante! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh! Non posso dire che ti capisco perchè per ora non ho figli, però posso solo che immaginare la frenesia, e pensa che pur senza prole certe volte in cucina c'è bisogno di piatti al volo! Infatti alcune ricette del blog sono e saranno last minute ;D
      C'è sempre la paella surgelata caso mai! ;D

      Elimina
  5. ciao bellissima, io invece, confesso: sono allergica al pesce :-( quindi mi farò la versione carne e verdure... grazie comunque per questa ricetta . un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey ciaoooooo! :D mi spiace che sei allergica al pesce, però in effetti, quando termpo fa non lo mangiavo (come cambiano i giusti!), facevo questa ricetta omettendo il pesce e aumentando un pochino la carne e le verdure ed è buonissima ugualmente!
      Graziiiiissiimissime a te! :D
      Un abbraccione

      Elimina
  6. Ma che piattino delizioso Vivy!!!! Bravissima, splendido lavoro ; )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica! Che bello trovarti qui! :D
      Beh... detto da te è un super complimento!!! GRAZIE! :D

      Elimina
  7. davvero molto carino il tuo blog, ti ho conosciuta grazie a Kreattiva e mi sono unita ai tuoi follower!

    se ti va, passa da me, ti aspetto!

    http://22yearsofmode.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Ciao e benvenutissima! :D Felice di averti qui! Sono appena passata sul tuo blog e ho ricambiato ;)

    RispondiElimina

Se vi va lasciate un commento, e vedrete che dal monitor sorriderò! :D