martedì 18 febbraio 2014

Un fiore di Onestà



Parlavamo parlavamo parlavamo e intanto pensavo: “Perché non riesce a dirmi la verità? Come può far finta di niente?”

   Cos’è che ci spinge a non dirci le cose in faccia? mi chiedo.

   Non sopporto la falsità, è una cosa più forte di me, perfino le vene mi vanno in fibrillazione nervosa.

   Fa male. Fa male quando una persona che è stata parte della tua vita non riesce a guardarti negli occhi e ad ammettere la verità. Che c’è un problema, che non tutto è uguale a prima.

   Come si può credere che due toppe sui gomiti di una giacca, possano coprire due squarci sulle ginocchia dei pantaloni?

   Non lo so… non lo so… è una cosa che va oltre la mia comprensione, oltre il mio essere.
   Non dico di non aver mai mentito. L’ho fatto. Non dico nemmeno di non essere stata in rare occasioni accondiscendente. Ho fatto anche questo. Ma ogni volta mi son sentita sporca e ogni volta mi sono ripromessa di non ricaderci.
   La soluzione sarebbe riuscire a dire le cose come stanno ma con il giusto tono e con amore, non certo per ferire ma per chiarire

   Fosse facile… eppure non è impossibile.

   Ed ora sono qui a pensare: “Faccio bene a lasciar correre? Faccio bene a non affrontare questa persona e a non riversargli un fiume di parole per travolgerla e farla precipitare giù dalla sua cascata di controsensi e falsità, per risvegliarla?”
   Poi ripenso a tutte le volte che ci sono passata e a come tutto si sia rivoltato sul mio povero stomaco e mi dico: lascia perdere. Lascia perdere.
   Come si dice: "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire..."

   E così lascio perdere, e parlo con il Signore, l’Unico che non mi ha mai mentito, né messa da parte non degnandomi nemmeno di una parola di chiarimento.
   Dio mi ha insegnato a contenermi, a passare oltre. A lasciar andare per la propria strada, senza rincorrere per mettere a tutti i costi i puntini sulle i, perché c’è chi questi puntini è pronto a cancellarli e a ricancellarli fino a farti venir voglia di cambiare consonante.
   E Dio continua anche ad insegnarmi a dire la verità e a cercare di essere sincera sempre.

   La verità è una cosa preziosa, essere onesti con sé stessi e con gli altri è fondamentale se si vuole amare il prossimo, se si vuole crescere e camminare insieme. E’ una parola così bella, piena di significato…
   E un giorno saremo costretti a confrontarci con la sincerità dei nostri sentimenti, la sincerità dei nostri cuori, e la sincerità del nostro essere. Perciò, non sarebbe meglio dire la verità è farla finita con le menzogne?

   Difficilmente saremo in grado di farlo in ogni occasione _ io per prima _ lo so, siamo umani. Tuttavia ci si presenterà costantemente l’occasione per rimediare, cogliamola! E facciamo spuntare un fiore di onestà, che sbocciando, ci regarelà una solida amicizia, un meraviglioso matrimonio, e un’incrollabile rapporto genitori e figli.
   A proposito, ora vado a cogliere quel fiore per trapiantarlo accanto a quello della gioia e nel frattempo annaffierò quel piccolo bocciolo dell’amore, che sta crescendo sempre di più. 
   Non posso che ammirarlo. Sì, è proprio bello il giardino di Dio. A volte spuntano delle erbacce di cattiveria, o delle infestanti bugie, ma sapete? Basta estirparle costantemente e i fiori non appassiranno. Mai. :)
 

"La bontà e la verità si sono incontrate, la giustizia e la pace si sono baciate. La verità germoglia dalla terra e la giustizia guarda dal cielo."
Salmi 85:10,11



60 commenti :

  1. Io credo che la verità prima o poi venga sempre a galla. A volte è spiacevole, a volte fa male, ma presto o tardi va affrontata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione koko, la verità prima o poi viene a galla, è nel mezzo di questo "prima" e questo "poi" che si soffre. Per questo nei rapporti sarebbe sempre meglio farla uscire subito, anche se come hai detto giustamente tu, può essere spiacevole. :)

      Elimina
  2. non siamo tutti uguali ,c'e' chi preferisce non dire tutto per non rovinare un rapporto sereno,c'e' chi dice tutto anche se sa che il rapporto verra' rovinato . pero' come dici tu la verita' verra' fuori prima o poi e allora il rapporto sara' guastato lo stesso,non si sa cosa fare....

    Poi puo' anche darsi che la persona si accorga che la controparte non e' del tutto sincera pero' vede la persona serena e lascia correre....

    Tu lasci correre per amore di Dio ,se gli dicessi cosa pensi di lei ti rendi conto che faresti male a entrambi anche se a mentire ti senti sporca,come capita a me.

    PURTROPPO SOLO DIO E' COMPLETAMENTE ONESTO E FARA' LA VIA D'USCITA SUL DA FARSI,si puo' solo pregare
    1 corinti 10 :13
    13 Nessuna tentazione vi ha colti eccetto ciò che è comune agli uomini. Ma Dio è fedele, e non lascerà che siate tentati oltre ciò che potete sopportare, ma con la tentazione farà anche la via d’uscita perché la possiate sopportare.




    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, solo Dio è Verità. Però ci chiama ad essere altrettanto, o per lo meno a sforzarci di farlo e questo è ciò che sento dentro, nonostante in certe occasioni non l'ho fatto.
      Ho lasciato correre come hai detto tu per amore di Dio, perchè so che sarebbe sbagliato farsi travolgere dalla rabbia o dalla "vendetta" per il male subito. Troppe volte ho affrontato questa persona, e troppe volte ne sono uscita ferita (pur ferendo), e ormai le cose che erano da dire sono state dette, ed è inutile rimettermi a ripetere cose che poi si sanno già. La scelta questa persona l'ha fatta da tempo, il problema è che non l'ha comunicata e che fa finta di nulla. E' questo che mi fa male, non la verità. La verità la so affrontare, l'indifferenza o la falsità no, è una cosa che oltre a farmi male mi lascia disarmata.

      Dico questo senza voler giudicare le tue scelte, come ti avevo già detto sai tu ciò che è meglio per te e cosa il Signore dice al tuo cuore. E come hai scritto tu, non ci resta che pregare... :) ♥

      Elimina
  3. grazie di non giudicare le mie scelte ♥ questo spetta a DIO e lui sa meglio di me cosa e' bene per me e per chi so io . possiamo solo pregare che capiscano che non voglio lasciare i TDG ma essere amica di chi ama la bibbia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, mi unisco alla tua preghiera :) ♥

      Elimina
  4. Ciao Vivy tema complesso e troppo facile dire "se verità dev'essere verità sia"...negli annii se c'è qualcosa che ho imparato è che quasi tutte le persone desiderano la vertità ben poche sono capaci di accettarla,e così sono passata o alle mezze verità o sono rimasta in attesa del momento giusto, poi ci sono verità che sono superflue da dire meglio tacere che ferire inutilmente.Poi ci sono le verità che si scoprono o si intuiscono e chi te le dovrebbe dire non ha il coraggio e allora in quei casi ho imparato a fare un passo avanti e rendergli tutto più facile facendo andare le cose come dovevano andare, quando sarà il tempo giusto se mai ci sarà quella verità verrà fuori con calma e verrà accettata con pacatezza col senno del poi.
    La verità non è una sola, e non può essere tratta allo stesso modo con tutti e nè da tutti si può pretendere.
    Ho sempre pensato Vivy che ciò che Dio ci svela è sempre qualcosa che lui sa che possiamo accettare mai prima mai dopo, solo quando siamo in grado di saperla accettare veramente.A volte gli altri ci mentono o tacciono perchè non hanno il coraggio di farci del male e in quei casi come ti ho detto ho preferito tacere, non chiedere ma agire di conseguenza rendendogli le cose semplici.
    Un abbraccio
    Chiediti a cosa ti serve che quella persona ti dica la verità? Hai sempre una possibilità dirgliela tu, non credo che la sua sia falsità ma solo paura delle conseguenze e del peso che questa verità porterà con essa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina! Anche io, in base alla mia esperienza sono arrivata a pensare la stessa cosa di Dio, e anche se non posso né potrò mai comprendere del tutto Dio, credo proprio che sia così, c'è un tempo giusto per ogni cosa e per ogni persona.
      Il tema senz'altro è complesso, eppure sono arrivata a credere nella semplicità delle cose :) non so... anche io penso che ci sia caso e caso, ma sono anche convinta che la verità o l'onestà, sia sempre la strada migliore. Il problema a volte sta nel modo di dire una certa cosa, però sempre per esperienza la sincerità nei rapporti è troppo importante per far sì che ci sia un vero rapporto. Poi è chiaro, non sempre si dice subito una verità, si può sbagliare, ci mancherebbe, ma perseverare... beh, quella è un'altra cosa :)
      Purtroppo con questa persona da un certo punto in poi c'è stato un rapporto "burrascoso" , il bene era tanto quanto "la perversione" di questa amicizia che ci ha portato più volte a discutere tanto da arrivare a trascinarci nelle nostre ferite. Tante volte ho messo davanti la verità, anche troppo schiettamente, ma quando una persona vive nelle sue "bugie", perchè si trattava di mentire a sé stessi, allora non ci sono armi. E questo ci ha portato a questo punto.
      In questo caso, la verità personalmente mi sarebbe servita, per poter affrontare una fine di un rapporto che ormai era giunto al capolinea. Non ammetterlo, e tenerlo in piedi con dei minimi contatti, mi porta solo ad esserne ferita, senza la possibilità di chiudere, o ad avere la soddisfazione di aver di fronte una persona sincera e matura, trovandomi quindi magari al dover far finta di niente proprio per non finire come tutte le altre volte, con un grande dolore di stomaco.
      E la cosa che mi ferisce di più è il fatto che sa che amo la trasparenza e odio questo comportamento, tanto che sospetto che inconsciamente lo faccia per farmi stare male. Comunque non è facile spiegare... e in ogni caso, pregando e pregando, Dio ha sostituito "lo scorpione" che c'è in me, aiutandomi a voler bene lo stesso :)

      Elimina
    2. carolina e' proprio quello che avrei voluto scrivere io :)

      Elimina
    3. Ciao Claudia ho letto il tuo commento sopra dopo aver postato il mio in effetti vi ho trovato similitudini :-) credo che la pensiamo allo stesso mdo

      Elimina
    4. Vivy con o senza verità quel rapporto credo che sia giunto ugulamente al capolinea , il problema non è mai come lo vivono gli altri ma come lo viviamo noi, non posso entrare in merito non conosco la storia, i suoi limiti non possono essere i tuoi.Tu pensa a stare bene tu.
      Ciao

      Elimina
    5. Ti ringrazio Carolina e pur non conoscendo la storia hai ragione, era giunta da tempo al capolinea... e sai cosa? Temevo di ricevere una telefonata come quella di ieri, ma è andata meno peggio di quello che pensavo, sono stata male solo ieri, Dio mi sta rafforzando e devo dire che scrivere questo post e parlare con voi mi ha fatto stare ancora meglio :)
      Grazie!

      Elimina
  5. Tasto delicato questo, ma sono del parere che le cose vanno dette .. Se una persona mente spudoratamente va affrontata, non solo per chi in quel momento si sente preso in giro, ma anche per aiutare quella persona a capire che sta sbagliando .. sbagliare è umano si dice , ma perseverare è diabolico.. Quindi se la persona in questione ha l'abitudine di mentire .. ha sicuramente un problema di fondo.. il mio modo di vedere del buono in tutti adesso, mi spinge a pensare che potrebbe avere poca stima di se stessa , o che magari dice bugie per stare al centro dell'attenzione ed essere considerata o magari è solo patologica .. ma nessuna di queste motivazioni giustifica il mentire.. quindi .. Vivy so che potrebbe essere non facile, ma devi affrontarla.. soprattutto per il suo bene o rischiera' di farsi terra bruciata intorno ..e rimanere sola..MA quanto mi piace leggertiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ghghghghghhg *_* bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahha!! grazie che ti piace leggermiiiiii!!!! ne sono tanto contenta :D :D
      Grazie a Dio, anche io ho imparato a non vedere solo il male, infatti ci hai preso, ha sempre nascosto la verità, per un problema suo personale, e anche per un problema "di rapporto" con me. Uuuuuhhh quante volte ne abbiamo discusso! Troppe.
      Il problema è che sono incastrata. Più volte ho dovuto affrontare quest persona, e più volte ho dovuto sudare per non farle negare l'evidenza e più volte diceva di essere cambiata, fino a che, beh fino a portarci ai ferri corti.
      Ora il punto è che ha fatto delle scelte, che io rispetto e mi stanno bene, volendo però tenere il piede in due scarpe e non avendo il coraggio di affrontarmi o affrontare le conseguenze.
      E se uno non vuole ammettere, non c'è niente da fare, e sono incastrata proprio perchè non voglio dare un'appiglio che porterebbero a discussioni inutili e interminabili (sarebbe una sua reazione spontanea), né dare la possibilità di ferirmi o magari farmi arrabbiare con ulteriore falsità.
      Io continuo a sperare che si renda conto e abbia un pò di rispetto riguardo a quello che eravamo un tempo.
      Invece ciò che è successo mi sta facendo dubitare che mai mi abbia voluto bene.
      In ogni caso... ora sto un pò meglio :) sfogarsi fa bene! e anche confrontarsi con gli amici blogger!!
      Un baciottone a te!

      Elimina
  6. Io ODIO profondamente le bugie...ma il resto del mondo sembra amarle :S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, buona parte del mondo secondo me si è assuefatto, e le bugie sono diventate come una specie di "catena di Sant' Antonio"... comunque, siamo in due a ODIARLE e penso molti di più perciò, vediamo di invertire la catena... ;)
      Ah e grazie di essere passata Leb Dreamer! Benvenuta! :D

      Elimina
  7. Cara Vivy, vengo da Olga, e ho voluto conoscerti, il bellissimo premio che ha ricevuto da te e che a passato anche a me, devo ringraziare pure te
    della scelta di Olga che seguo da molto tempo.
    Come avrai notato sono un vecchietto che prova a stare anche con i giovani, vedo che hai un bel blog e che molti ti seguono, se trovo il tempo sicuramente ritornerò a farti visita.
    Buona serata e a presto rileggerti.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, per me è un onore averti qui, perciò BENVENUTISSIMO!! E sono io a ringraziare Olga, sia per il suo bel blog, e adesso per avermi fatto conoscere te! :)
      Come dicevo ad un'altra nuova amica blogger, che me l'ha confermato, la vera giovinezza non è quella esteriore ;) e io sono felicissima se tornerai a farmi visita!!
      Piacerissimo di conoscerti allora e a presto!! :D
      Vivy

      Elimina
    2. Grazie cara Vivy, è proprio vero che la vita è bella!!!
      Tomaso

      Elimina
    3. Grazie a te! Si, un grande dono da apprezzare ogni giorno! :D

      Elimina
    4. Ma guarda cosa scopri ... un nonno blogger! Ma questo, scusa la divagazione Vivy, è un mito!!!! Me lo segno e vado a fargli visita di corsa .... ma che roba!!!

      Elimina
    5. Divaga divaga!! è troppo bello conoscertsi e sì, non sai quanto sono stata felice di conoscerlo, ha una grande vitalità e un gran cuore, non so, mi ci sono affezionata immediatamente :)
      Vedrai che blog! e che storia la sua, tra l'altro ne ha più di uno!!!
      E' proprio vero che l'età non conta, che ne dici??! :D

      Elimina
    6. Perfettamente d'accordo!

      Elimina
  8. Ihhh come ti capisco !! Anche per me vale la stessa cosa ...infatti è anche per questo che sono Felicemente Single :D heheheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahaha!! Beh... io ho avuto più problemi nell'amicizia... ma essendo ottimista, nonostante tutto, so che qualche fiore sparso c'è! ed anche molto bello ;)

      Elimina
  9. Hai un blog che è davvero stupendo...complimenti, sono approdata qui tramite l'iniziativa un tè per conoscersi alla quale partecipo pure io, non ho potuto non iscrivermi! Riflettevo proprio oggi sul danno che le bugie fanno e di quanto si soffra nell'attendere quel "prima o poi la verità viene a galla". ti abbraccio e quando vorrai nel mio blog sarai sempre la benvenuta...un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! Ti ringrazio immensamente per i tuoi complimenti! e anche a te un grande BENVENUTO!! Sono felice di averti nel mio piccolo blog! :D
      Sì, le bugie corrodono l'animo, sia di chi le dice, che di chi le riceve. Quando ero adolescente e anche da bambina, mentivo molto, quindi so cosa si prova da entrambe le parti. Ma ringrazio Dio per avemi donato poi l'amore per l'onestà :)
      Arrivo subito nel tuo blog! :D
      un bacione a te!

      Elimina
    2. Ma dai un tè' per conoscersi? Pure io preparo il tè .... che coincidenza!!!!
      Ma dove lo trovo? Sono curiosa ....

      Elimina
    3. eh sì, ma il tuo è più un tè preso in comodità, chiacchiericcio! :D
      Ecco qui l'indirizzo: http://thereviewsofmisslora.blogspot.it/2014/01/un-te-per-conoscersi-vieni-far.html
      Così questa volta il tè non lo dovrai preparare tu! ahahah :D

      Elimina
  10. L’onestà è un abito che piace, trova sempre una vasta schiera di persone pronte ad ammantarsene, a giurare di averla senz’altro nel proprio guardaroba. Ma al momento di esibirla si preferisce generosamente regalare al prossimo, lasciare ad altri. Pesante e sgradita, non c’è nessuno che la voglia, non uno che si faccia largo tra la gente e dica: “? mia! ? mia!”. Tutti se ne sbarazzano il prima possibile, scaraventandola via lontano, preferibilmente sul groppone altrui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so... eppure è un abito così bello! io spero che sempre più persone se ne vogliano vestire :)
      Non dico di esser sempre stata onesta in vita mia, anzi, un tempo ero "tremenda", eppure quando ho conosciuto cosa volesse dire essere sinceri, anche in situazioni scomode, non son più riuscita a farne a meno.
      Ora non sto dicendo che sono una "santa" sia ben chiaro, son piena di difetti e sono sicura, che "prima di morire" dirò, chissà perchè, qualche bugia. Non per questo però mi arrendo! E se teniamo questo abito fuori dall'armadio, ben in vista, forse ci ricorderemo di quanto stavamo bene indossandolo e di quanti complimenti ci hanno fatto... ;) :D
      e grazie del commento Vincenzo! e' sempre un piacere averti qui!! :D

      Elimina
  11. Fanno molto male!!! Cara Vivy, più di una pugnalata, la ferita poi guarisce, invece le male lingue rimangono sempre.
    Buon pomeriggio cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, infatti il cuore brucia come se ti avessero pugnalato. Spero sinceramente che nei nostri cuori possa spuntare più amore, in questo modo eviteremo di farci male gli uni gli altri... :)
      E ormai devo dirti buonissima serata mio nuovo e prezioso amico blogger!
      a presto,
      Vivy

      Elimina
  12. cara Vivy , lo sai come la penso, ne abbiamo parlato in privato., tu perdona , lo sai fare, spero che riuscirai a chiarire.. un abbraccio. ah ps: bellissimi i lavori di Iole, e il calendario ha tanto amore, sono felice di quella foto, so come sia importante x te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana, grazie per le tue parole... sì, Dio mi aiuta a perdonare, anche perchè io per prima ho bisogno di essere perdonata :) e con l'aiuto di Dio anche io spero ci si possa chiarire senza risentimenti.
      Grazie!!!! si hai ragione è importantissima e Iole è stata bravissima.
      Ti abbraccio forte forte anche io ♥

      Elimina
  13. Essere onesti è veramente difficile =/ Ma è una cosa essenziale nella vita!
    Io tante volte ho mentito (avvolte per comodità altre volte per paura) e anche se li per li riuscivo a passarla liscia mi rendevo conto che sbagliavo e che non era il caso di continuare cosi.
    Quando uno è onesto lo sa! La cosa difficile e sapere quando lo sono gli altri...e li ci vuole solo TANTA FIDUCIA :)
    Buona Giornata!!! :):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, capisco ciò che intendi, quelle sensazioni le ho provate molte volte, perchè tanti anni fa ero una campionessa nelle menzogne, purtroppo, per i tuoi stessi motivi.
      E mi ha colpito la tua frase: quando uno è onesto lo sa. Ed è vero, chi mente quando mente sa che sta sbagliando, e poi per proteggere la bugia, continuerà a mentire, è un circolo. E quando lo fa una persona che ti è vicina è davvero terribile, specialmente se poi si trova a negare davanti all'evidenza, perchè secondo me questo è il lato peggiore, non tanto la menzogna di per sé, ma il negare l'evidenza.
      Ci vuole tanta fiducia come dici tu, e come sarebbe bello se ci fosse più trasparenza nel mondo!
      Hey, buonissima giornata, anzi ormai serata, anche a te!! :D e grazie come sempre per il tuo supporto!!! :D

      Elimina
  14. Ciao Vivy, il problema delle bugie è che si propagano. Non è possibile circoscrivere la menzagna ad un settore della propria vita. Se uno si incammina su questa strada, in un batter d'occhio si trova in un labirinto da cui sembra impossibile uscire.... E allora sì che sono guai. Un abbraccio e coraggio, qualunque sia il tuo problema e la tua soluzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il tuo incoraggiamento finale, e devo dire che questo post mi ha aiutata molto, in più di un senso :)
      Hai ragione, una bugia tira l'altra come le ciliege, e poi si finisce addirittura per crederci alle proprie falsità, per questo è importante essere per prima cosa onesti con sé stessi, altrimenti come lo si potrà essere con gli altri??
      Grazie ancora e un abbraccione a te! :D

      Elimina
  15. Ciao Vivy, belle parole, complimenti^_^ io sono del parere che la verità è una cosa tanto bella e preziosa quanto terribile. A volte ami una persona e sai che la verità ha il potere di ferire questa persona, e allora inizi a desiderare di trovare mille bugie soltanto per vederla sorridere e non essere "tu" il motivo della sua tristezza... a me è capitato, ho sempre pensato che la verità è la cosa migliore, sempre, ma mi è difficile trovare la forza di "pugnalare" con la verità una persona a cui vuoi bene... e spesso si preferisce lasciar correre, non dire le cose come stanno, per non causare problemi all'altro ma cercando di affogare i tuoi.
    La verità fa male, ma spesso mi sono anche trovata in situazioni in cui dire la verità al momento giusto mi ha fatto sentire bene, e non solo a me, ma anche all'altra persona.
    Tutto è relativo...fatto sta che siamo umani...e finiamo più spesso di quello che vorremmo col fare la cosa sbagliata pur di non soffrire e di non far soffrire chi amiamo.
    Io spero che le cose ti vadano bene, e confido in Dio per questo...nessuno merita di soffrire... nessuno!

    RispondiElimina
  16. Ciao!! Grazie, sei proprio dolce :) ♥
    Sì capisco ciò che vuoi dire, ed è capitato anche a me. E se prima sceglievo di mentire per non ferire poi, ho scelto di ferire, non senza dolore, in molte occasioni, perchè se avessi mentito il rapporto non si sarebbe salvato, anzi, avrebbe rallentato solo una lunga agonia.
    Sono scelte molto difficili e soprattutto molto personali. Quello che so è che, anche se fosse una pugnalata, io vorrei sapere sempre e davvero sempre la verità, per questo mi sforzo e mi voglio sforzare con l'aiuto di Dio, di farlo sempre con gli altri :)
    Grazie per il tuo augurio! Spero per te la stessa cosa e ti abbraccio forte! :)

    RispondiElimina
  17. Ho un difetto. In realtà ne ho tanti di difetti ma uno in particolare è più forte degli altri ed è quello di dire sempre quello che penso. Nel bene o nel male mi piace dire le cose in faccia agli altri. Sono onesta e sono diretta. Per fortuna non siamo tutti uguali e spesso - molto spesso - incontro persone che questo mio difetto non lo accettano e a loro volta tolgono lo sguardo e mentono sulle situazioni. Leggerti lo sai è per me sempre un piacere e spesso mi ritrovo nelle tue parole come se fossero le mie sensazioni ed emozioni, ed anche stavolta ho trovato nel tuo raccontare qualcosa di me, qualcosa che mi appartiene. La stessa emozioni fastidiosa quando qualcuno non ha il coraggio di dirti le cose in faccia nonostante anni di conoscenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante ti conosca da poco e "virtualmente" ho sentito questo lato di te, quello di essere onesta, e tra le altre cose, penso che è anche per questo che mi piaci! :) e non credo che sia un difetto, ma un pregio ;) certo, diciamo che la difficoltà a volte potrebbe essere come esporre ciò che si pensa, per non essere troppo duri ( a volte ho sputato troppo in fretta la verità, potevo andarci più piano :S ), però per me rimane un pregio, tra tutti i difetti che si possono avere ;)
      Allora sai anche tu cosa si prova in una situazione del genere... è tremendo vero? Come un "tradimento"... mi spiace che anche tu ci sia passata, ma mi fa piacere avere qualcuno che mi capisca! Grazie ♥ ed ora speriamo di non passarci più però! :P

      Elimina
    2. E' proprio vero quello che stai dicendo, spesso mi hanno "accusato" di durezza e sterilità nei sentimenti ma esprimere a voce alta quello che si prova significa averlo un sentimento.

      Elimina
    3. già... significa averlo bello grande quel sentimento. Non si rendono conto che dietro c'è una grande grande sensibilità. ♥

      Elimina
  18. Eccomi qui carissima nuova amichetta! ^_^
    In questa domenica di relax, mi sto dedicando anche un po' a me... e cosa c'è di meglio del trascorrere del tempo anche qui da te?!
    I tuoi post sono davvero affascinanti, riflessivi ed intrisi di amore.
    In merito, bellissimo questo salmo a fine riflessione... dovremmo un po' tutti riprendere le Sacre Scritture per sentirci meglio con noi e con gli altri (vabè parlo per me, che è meglio! hihi).
    In passato ricordo che leggevo una parabola alla fine di ogni giornata, prima di andare a letto... mi rendo conto ora, che ti ho incrociato, di quanto era bello e che dovrei riprendere *.*

    Per quanto riguarda il tema trattato, bhè! Credo di essere la meno adatta a dire qualcosa... so solo che cerco sempre dentro di me di darmi una spiegazione del perché una persona mi abbia mentito o che cmq menta nella vita, giusto per non sentirmi male al pensiero. ma sta di fatto che mi sento presa in giro ed a volte mi do colpe del fatto che una persona mi abbia mentito, come se non mi ritenesse all'altezza di sapere la verità, per paura che non comprendessi o cose simili. Insomma, sono una vera frana nel far capire che con me si può esser sinceri... perché la sincerità è alla base di tutto.
    Altre volte invece, mi partono i 5 minuti (e forse sono i soli cenni di lucidità che ho), in cui penso che son gli altri ad avere problemi e freni, traumi e "pippe mentali" che li spingono a dire il falso, perciò io non c'entro ne voglio c'entrarci minimamente, perché non ho nulla a che fare con le ipocrisie.
    Ok! Argomento molto vasto ahahah La finisco qui!
    Purtroppo le bugie fan parte di noi, della vita... o ci conviviamo o le affrontiamo a denti stretti, per amor proprio ed amor della verità!
    Un abbraccio SINCERO ehhe

    RispondiElimina
  19. Ah dimenticavo! Bellissima la foto che hai scelto come presentazione del tuo spazietto qui... l'amore dei nostri amichetti pelosi è sempre un forte messaggio... ed a volte per fortuna che ci sono loro ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jenny!! Che bello il tuo commento, non posso che dirti un grande GRAZIE! :D Sei molto sensibile e vitale o almeno questo è ciò che mi trasmetti.
      hai ragione, nelle Sacre Scritture, se lette lontane da preconcetti ma solo nel Signore, in fondo c'è la voce di Dio! E quanto ne abbiamo bisogno in questo mondo... Lui ci può guidare, confortare, donarci gioia e riflessione e non per ultimo farsi conoscere. Amo moltissimo la Bibbia, per quello che ha dato alla mia vita e per ciò che continuerà a darmi :)

      Non credo tu sia la meno adatta a parlarne, né credo sia colpa tua. Se una colpa c'è detto sinceramente :P è di chi mente. Nessuno può sapere come prenderemo la verità, né secondo me spetta agli altri attribuirci delle reazioni che magari sono totalmente sbagliate. Quello che mi chiedo è perchè è così facile pensare alla reazione che avrà quella persona davanti alla verità, e non si pensa invece alla reazione che avrà davanti alla menzogna? Perchè si sa che le bugie hanno le gambe corte...
      Anche io odio l'ipocrisia, e come te mi rendo conto che le bugie fanno parte di noi, la Bibbia fa vedere che sono insite nell'uomo, basta vedere Caino ad esempio. Però le si può combattere, però serve una cosa fondamentale: la volontà :) una bugia può anche scappare, è il non rendersi conto di aver sbagliato e il perseverare che è tremendo.

      Grazie di cuore! Sono felice che ti piaccia la foto, lui non poteva non essere presente in questo blog. Si chiamava Mr Pio ed era un figlio, e ancora adesso è uno degli esseri più importanti della mia vita :)

      Un abbraccione SINCERO anche da parte mia!! e grazie ancora! :) ♥

      Elimina
    2. "Quello che mi chiedo è perchè è così facile pensare alla reazione che avrà quella persona davanti alla verità, e non si pensa invece alla reazione che avrà davanti alla menzogna?"
      Credo perché si tenda sempre a rimandare o cmq a fuggire da ciò che ci spaventa, perché quando si dice una bugia di certo non è per celare qualcosa di bello (quelle non sono bugie, ma magari momentanee non rivelazioni per una possibile sorpresa bella futura). Ci sono tanti freni che spingono a non essere leale, ad "apparare" le cose sul momento, giusto per non sentirne il peso (scusa il termine campano un po' grottesco ^_^) e nessuno funge da giustificazione, ma solo da pigrizia nel ragionare che una bugia scoperta creerà una situazione ancor più pesante, nonché minatoria per la fiducia (cosa sacrosanta).

      Bando a tutto questo, è piacevole scriverti! Mi piacciono le riflessioni soprattutto in alcuni momenti della giornata... ed in qualche modo conferiscono anche alla giornata più "piatta" e magari inutile, una sorta di efficienza e mi fan dire "Anche questa giornata non è valsa a nulla!". Quindi GRAZIE ^_^ Si impara molto attraverso le riflessioni altrui.

      Riguardo a Mr Pio, sono convinta che lui c'è ancora vicino a te, siamo noi che siamo costretti a privarci di un qualcosa, ma lui come tutti i miei amichetti pelosi, stanno sicuramente benissimo... e magari stanno giocando assieme ora, beffeggiandoci di noi comuni mortali anche qui ad attendere il volere di Dio ahahah

      Buon inizio settimana cara Vivy!
      Felice di averti conosciuto ed alla prossima avventuraaaaaaaaaaaa *.*

      Elimina
    3. Ciao Jenny! e anche a m piacciono molto le riflessioni, pensare ed esternare ciò che ci invade l'anima... ed è così bello creare delle condivisioni, è un pò come crescere insieme, seppur virtualmente. E tu sai riflettere molto bene! :D
      Si hai ragione, non si pensa alle conseguenze, in quel momento l'egoismo (perchè per quanto si possa dire di mentire per proteggere l'altro, sempre di egoismo si tratta, secondo me, o almeno quando io l'ho fatto, in fondo pensavo a me stessa), la fa da padrone accecandoci. Poi però le conseguenze arrivano e son dolori...

      Sì, io non so dove sia il mio Pio, ma una cosa la so, il Signore se vorrà me lo farà rivedere, non so in che forma non so dove quando, ma Dio me lo ha fatto sentire forte e chiaro ed io ho fede :) Lui ama immensamente le Sue creature, nonostante noi verso di loro spesso siamo un disastro... ma un giorno, beh, un giorno sarà tutta un'altra storia. Grazie a Dio!! e grazie per la tua sensibilità e la tua dolcezza, se ti va di leggerlo ho scritto un post su Pio: Il sentiero dell'infinito :)

      Felicissima io di averti conosciuta e di vivere delle avventure insieme!
      a prestissimo nuova solare amica blogger!! ♥

      Elimina
  20. Cara Vivy, un po' in ritardo ma ci tenevo a farti arrivare anche il mio pensiero. La verità è un bene prezioso ed è giusto inseguirla ma non a tutti i costi. Per alcune persone purtroppo mentire o non riuscire ammettere la verità davanti l'evidenza è un meccanismo di difesa oltre ad un delicato processo psicologico perciò, oltre a "lasciar correre" per il tuo benessere, cerca di mostrare una "comprensione" posta su un altro livello per chi proprio non riesce ad ammettere le cose. Non pensare che questa persona non ti abbia voluto e non ti voglia bene tutt'ora, non pensare che lo faccia per ferirti...alcune persone purtroppo sono così o sono giunte ad essere così perché magari nella vita hanno vissuto degli eventi che le hanno portate a chiudersi e a negare la realtà a tutti i costi. Anche io ho avuto scontri durati anni con una persona a me molto vicina e, per anni, ho pensato con rabbia che forse si sentiva "superiore" a me pensando che "avrei bevuto" le sue bugie; le bugie fanno ancora parte di questo legame e vengono proferite anche per cose per cui non ci sarebbe proprio bisogno e anche quando nessuno è sotto accusa; ma ora ho compreso: io so che questa persona mi vuole molto bene e la rabbia è stata gradualmente sostituita dalla Comprensione. Ripeto, non si tratta solo di lasciar correre ma di comprendere che dietro ad ogni bugia, piccola o grande che sia, per alcune persone, c'è un delicato processo psicologico. Ci tenevo a farti arrivare il mio pensiero che è anche un altro punto di vista. Un abbraccio sincero <3 Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura! Non c'è mai alcuna fretta e anche arrivassi dopo un mese, i tuoi commenti sono sempre in tempo per me ♥
      Hai scritto davvero una cosa profonda e che mi ha fatto riflettere... infatti io a volte sono parecchio intransigente, e solo il tempo e soprattutto Dio "mi hanno domata" :)
      Nonostante ami la verità, condivido il fatto di non ricercarla a tutti i costi, o meglio di non obbligare gli altri a dirtela a tutti i costi. Una parte di me pensa che in effetti questa persona sia in un certo senso inconsapevole di ciò che ha fatto, da che in pratica la conosco. E sicuramente hai centrato anche il fatto che ci sia dietro un fattore psicologico.
      Mi dispiace per la tua esperienza, e mi sarebbe piaciuto essere saggia e comprensiva come te in questo rapporto, invece in molte occasioni non ci sono riuscita.
      Ora a dire la verità, eravamo al capolinea, e quello che non potevo sopportare era tenere il piede in due scarpe, fare una scelta, quella di allontanarsi da me, facendo finta che tutto fosse come prima, non riuscendo ad affrontare un chiarimento che mi avrebbe permesso anche di vivere il rapporto in un altro livello. Il fatto di non aver considerato i miei sentimenti mi ha ferita molto. Ci conosciamo da anni e anni, ed è stato un rapporto turbolento, per quanto intenso e sotto certi aspetti meraviglioso. Il suo far finta di nulla ha rovinato quello che c'era stato, ma tu mi hai fatto senz'altro rivedere alcune cose. Probabilmente il bene che c'è stato era vero, io l'avevo messo in dubbio, perciò grazie per le tue parole e la tua vicinanza ♥
      Un enorme forte abbraccio anche da parte mia: GRAZIE :)

      Elimina
  21. Io non sono capace di stare zitta, va oltre le mie possibilità .... è grave?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah! direi proprio di no! Se fosse una malattia, invece, speriamo che contagi un pò più persone! :D
      Come si diceva, a volte la difficoltà sta nell'esprimere una certa verità, per non calpestare del tutto il nostro interlocutore senza pietà. Ma stare zitti o omettere non porta a nulla, ma proprio nulla di buono e direi che è evidente se ci guardiamo attorno...
      Mi ha fatto motlo riflettere il punto di vista di laura, perchè in effetti, con la persona di cui parlo, spesso sono partita diretta con un toro, non è che non cercavo di capire i motivi per cui mentiva, era proprio perchè li capivo che mi innervosivo. Invece forse se fossi stata saggia come Laura, avrei potuto farla esprimere un pò di più invece che "calpestarla". Non so se sarebbe servito ma chissà!

      Il tuo modo di essere diretta si percepisce subito ed io la trovo una bella qualità :)

      Ed ora ti ringrazio tanto per tutto il tempo che mi hai dedicato. Trovarti qui sta mattina, è stata davvero una gran bella sorpresa che ha portato un pò di sole in questa giornata di pioggia (finirà!!!!). Si vede che scodinzolo?? :D
      Grazie davvero e a presto qua e la tra i blog!!

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ok, non è grave. Ma io ho la tendenza a spianare chi ho davanti. Hai presente il caterpillar? Una cosa del genere.
      Io sono un'istintiva, il che non sempre è una cosa positiva.
      Però è anche vero che sotto questo vestito sono pure piuttosto paziente e, in fondo in fondo, raschiando raschiando, sono pure buona. Però ho sempre difeso le mie idee con una certa convinzione e anche questo non è che sia sempre ben visto.
      Dopo la nascita di mio figlio (quasi sei anni fa) ho maturato la convinzione assoluta che alla mia età io non ho più voglia di rompermi troppo gli zebedei con persone che disturbano il mio orizzonte, io avevo ed ho di meglio da fare. Morale: io me ne sto buona, tranquilla e mi faccio gli affari miei (cosa che peraltro ho sempre fatto), ma per favore non venite in casa mia a dirmi cosa devo fare. Pertanto i consigli non richiesti, i suggerimenti poco intelligenti, i dogmi di gente con il cervello di una capra non sono ben accetti. Così, un po' alla volta, ho cominciato a potare l'albero delle mie presunte amicizie, del parentado e di chi - senza fare sconti - minava o mina la mi tranquillità familiare. Soprattutto non sono più disposta a sacrificare neppure un minuto del mio tempo con gente idiota o con cose, attività e interessi che non sono i miei. L'ho fatto per un sacco di anni con tante persone, perché mi pareva giusto così, per il quieto vivere, perchè in fondo - ripeto - sono pure buona, ma sono stati in troppi ad approfittarne, a dare per scontato, a pretendere l'altra guancia. So che ci verrebbe insegnato di porgere l'altra guancia, ma l'unica cosa che porgo a questa gente è un bel calcione del fondoschiena. Io non ho la vocazione al martirio, non sono santa e neppure faccio la crocerossina. Io non entro nella vita degli altri, pretendendo solo (anche se questo non significa certo che io non ami un sano gossip), anzi per me ognuno può fare quello che vuole. Ma non nella mia vita. Anche questo, ovviamente, non è stato e non è molto gradito da chi mi circonda, ma chissenefrega?

      Elimina
    4. ahahaha! eh sì si avverte che sei un bel caterpillar! :D
      Anche io ero e sono molto istintiva, diciamo che col tempo ho desiderato moderare un pò questo istinto per non ferire con i miei modi di fare, e tenere a cuccia il mio "pungiglione", purtroppo uno dei miei difetti era (dico era perchè ora è molto sopito, a furia di non usarlo si sta addormentando), la vendetta, ed ora vivo meglio, però per ognuno è personale, è giusto ciò che dici, ognuno di noi ha proprio la libertà di decidere della propria vita e della propria strada :) ed è sbagliatissimo imporre o giudicare l'altro, personalmente è una cosa che non sopporto.
      Non mi stupisce che non hai la vocazione del martirio, credo che moooolto pochi ce l'hanno, se poi ce l'hanno sul serio, perchè per averla, secondo me si dovrebbe possedere un cuore puro, umile e senza orgoglio, come Gesù appunto, altrimenti col cavolo che si vuole porgere l'altra guancia, infatti è una scelta quotidiana quella di seguire Gesù, non è proprio automatico... :) e solo Dio può donare la forza! che poi si capitombola lo stesso, comunque...
      Credo che le varie esperienze che viviamo ci induriscano e ci portino a fare delle scelte appunto del tutto personali per difenderci dalle cose che fanno male e per vivere più serenamente possibile e a volte recidere fa molto bene. In fondo bisogna tutelarsi :D

      Elimina

Se vi va lasciate un commento, e vedrete che dal monitor sorriderò! :D