domenica 16 marzo 2014

Il Sermone sul monte, parte ottava




Che belle queste giornate, per camminare sono perfette.
   Indosso i pantaloni grigi e la felpa rossa macchiata di colori acrilici, usati per dipingere. Mi attorciglio i capelli in una bella “cipolla” e accennando a un sorriso, gli occhi mi cadono su un grosso buco sul bordo della manica della felpa: uno dei tanti ricordi lasciati dal mio Pio, durante una delle nostre “lotte”.
   Metto a tracolla una borsa sportiva, ci infilo una bottiglia d’acqua, i fazzolettini, e via, si parte!

   _ Ops, le chiavi. A momenti rischiavo di restare chiusa fuori  _

   Velocemente le recupero ed esco lasciandomi la porta alle spalle, cominciando a marciare. Dall’androne intravedo dei bellissimi raggi del sole, che presto mi scalderanno. L’aria è frizzante e la natura è sempre più evidente mano a mano che cammino… i cani abbaiano, le margherite mi salutano, l’erba verde mi rallegra.
   Vado a passo spedito, perché qui la flaccidità avanza più velocemente di quanto faccia la mia età. Bisogna letteralmente correre ai ripari!
   Guardo in alto nel cielo e con la coda dell’occhio scorgo il sole, e so di non essere sola. Trovo che la camminata nel silenzio del mio paesino e della natura, sia un ottimo momento per conversare con Dio.

   Signore… grazie di esserci. Gli sorrido. Grazie per il sole, sai quanto mi piace! E grazie per tutto ciò che mi dai nonostante non lo meriti. Come vorrei che tutti avessero in abbondanza, ma so che tu vegli sul mondo e che la tua giustizia annienterà l’ingiustizia in cui siamo costretti a vivere. Ti prego, fai arrivare questa speranza che mi hai donato, a tutti! E aiutaci ad aiutare di più! E poi… perdonami per ieri sera… non riesco proprio a moderarmi certe volte, ma so che camminando con te ce la farò.

   Dirigo lo sguardo leggermente a destra e a circa un chilometro vedo un albero. Ancora non si è risvegliato, ma presto sarà ricco di foglie, e non so perché, mi immagino il Signore in piedi sotto i suoi rami, all’ombra. Immagino le persone che sapendolo accorrerebbero da Lui... ehi ma aspettate: c’ero prima io!
   Muovo più velocemente le gambe, e avvicinandomi mi sembra di vederLo. Il cuore batte sempre più forte, non solo per ricordarmi gentilmente quanto sono fuori forma, ma per l’emozione!
   La sua tunica è sfiorata dal vento e il suo passo è leggero mentre cammina…
   Col fiatone mi avvicino, ed è come se il mio mondo si fondesse col passato, lassù sul monte, dove con la sua solita amabile e imponente voce continua il suo discorso:

   ‹‹Guardatevi dal praticare la vostra giustizia davanti agli uomini, per essere osservati da loro; altrimenti non ne avrete premio presso il Padre vostro che è nei cieli. Quando dunque fai l’elemosina, non far suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere onorati dagli uomini. Io vi dico in verità, che questo è il premio che ne hanno. Ma quando tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra quel che fa la destra, affinché la tua elemosina sia fatta in segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa.››

   GiuntaGli vicino, inciampo su un sasso e casco per terra proprio sotto l’albero spoglio, e di Gesù non c’è più neppure l’ombra, solo l’eco della sua ultima frase.

   Sfinita mi allungo sull’erba soffice e giocando con un filo d’erba lo infilo in bocca, riflettendo su cosa voleva dire il Signore con queste parole...

   Ma davvero questi ipocriti degli scribi e i farisei erano così tremendi? penso guardando il cielo tra i rami dell’albero. Sì, sì, lo so, lo sono anche io, mi dico figurandomi nella mente lo sguardo severo del Signore. Beh comunque… mi sono subito venute alla mente le parole di Isaia 29:13.

   “Poiché questo popolo si avvicina a me con la bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore è lontano da me e il timore che ha di me non è altro che un comandamento imparato dagli uomini.”

   Tu vuoi dirci che non serve a niente applicare i tuoi insegnamenti e fare “buone opere” per dar gloria a sé stessi. Perché vedi i cuori. Noi dovremmo sentirci di fare il bene per amor tuo, e non per ricercare l’onore dagli uomini. Tu detesti l’ipocrisia.
    Signore, però sai che a volte il nostro essere umani ci porta a voler avere a tutti i costi dei riconoscimenti, ti prego, aiutaci ad aiutare il prossimo nell’umiltà, e a non metterci in mostra. Oh Signore rendi puri i nostri cuori… solo così potremo avere la tua benedizione Padre, perché tu vedi nel nostro intimo. E così ci ameremo sinceramente gli uni gli altri.

   Mi alzo in piedi per rimettermi in marcia. Avrò un sacco di tempo per pensare a vari modi per aiutare il prossimo: però mica ve li dico! :P :)





 Riferimenti biblici: Matteo 6:1-4


30 commenti :

  1. Cara Vivy, grazie! Tu ci rammenti, ciò che troppi abbiamo dimenticato...
    Non mi allungo e devo riflettere che dobbiamo noi tutti un po cambiale cara amica.
    Buona domenica con il mio forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso!! :D
      Il Signore lo ricorda al nostro cuore, ed è bello condividere il cammino insieme, tendendoci la mano e cercando con il Suo aiuto di migliorarci :)
      Anche io ti abbraccio forte forte forte, ringraziandoti come sempre di essere presente! :D

      Elimina
  2. Cristo Gesù, al quale è stato affidato il giudizio, guarda lì dove guarda Geova: “Io sono colui che scruto i più intimi pensieri e i cuori, e vi darò individualmente secondo le vostre opere”. (Rivelazione 2:23) Per questa ragione, “più di ogni altra cosa che dev’esser guardata, salvaguarda il tuo cuore, poiché da esso sono le fonti della vita”. — Proverbi 4:23.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S', il cuore è fondamentale per la nostra anima, e solo Dio può aiutarci ad inclinarlo sempre di più all'amore. :)
      un bacione!

      Elimina
    2. le zone dove abiti son proprio adatte per camminare ;)

      Elimina
    3. Hai ragione! Siamo appena tornati ora da una bella camminata immersi nella quiete e in un bellissimo panorama ;) ♥

      Elimina
  3. Cara Vivy, ho passeggiato accanto a te e anch'io ho contemplato il suo creato e il Suo bellissimo volto.
    Grazie
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello averti accanto! :D Che il Signore ci faccia sempre passeggiare insieme fino ad arrivare a Lui ♥
      Grazie di cuore a te e un grande abbraccio!

      Elimina
  4. Non ce la facevo a starti dietro.. benchè tu abbia fatto trapelare i segni del tempo(che secondo me nel tuo caso si son fermati a 18) *_*.. sei ancora un grilletto vispo e scattante sai! Pant pant, ho il fiatone..!!,,^_^ .. Il Signore ama gli umili,gli umili sono con il il Signore, il bene verso chi ha bisogno non va mai osannato.. o messo in vetrina,, l'amore verso il prossimo invece deve servire d'insegnamento e va gridato al mondo intero!.. Ciao fatina bella..^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeeehhh i 18 ormai sono un miraggio! :P
      E condivido in pieno! va gridato al mondo intero!!
      un bacione mia solare e dolce amica! ♥

      Elimina
  5. Che piacevoli passeggiate si fanno con te ^_______________________^ un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee!! anche con te si fanno passeggiate piene di felicità ;)
      un abbraccionissimo a te ♥

      Elimina
  6. Grazie Vivy per essere passata da me. Io non riesco a camminare molto, è un periodo che mi stanco subito.... Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é stato un piacere! :D
      Non ti preoccupare... possiamo camminare insieme virtualmente!! E viaggiare con la fantasia; sarà comunque molto bello... :)
      Un abbraccione e buonissima serata anche a te!

      Elimina
  7. Grazie per questa bellissima passeggiata primaverile! Mi hai aiutata a ricordare quanto sia un dono prezioso poter aiutare gli altri senza secondi fini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la passeggiata insieme! :) e in realtà grazie al Signore che in qualche modo porta nel nostro cuore le Sue sagge parole :D
      un bacione!

      Elimina
  8. ti ho immaginata con la tuta grigia e la maglia rossa nella tua bellissima passeggiata.. che belle le tue parole, belle e vere!anche io questa mattina, con la mia tuta , ho portato i bambini in montagna a passeggiare!un bacioni simona;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! e chissà che meraviglia la vostra passeggiata in montagna!
      Un bacione a te e ai tuoi piccoli! :D

      Elimina
  9. E' sempre bello leggerti... Ci ricordi cose di cui spesso ci dimentichiamo...


    Maira
    inunastanzaquasirosa.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio di cuore Maira... e a dire il vero, scrivere questi post, mi aiuta personalmente a ricordare le parole del Signore e a sentirLo più vicino, perchè certe cose si tendono a dimenticare, ma Lui di noi non si scorda mai!
      un abbraccione! :)

      Elimina
  10. Le tue parole mi commuovono sempre, mi riportano a quei Piccoli Doni che troppo spesso non vediamo, presi dalle nostre grandi tragedie personali... scordandoci che se Lui le ha poste sul nostro cammino, significa che ci ha anche donato la forza per affrontarli!!! :)
    Un abbraccio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E i tuoi commenti mi toccano sempre molto, sei davvero tanto amorevole nei miei confronti, grazie! ♥
      Sì hai ragione... ci ha anche donato la forza per affrontarli... ;)
      Un forte forte abbraccio e grazie!

      Elimina
  11. Nel tao vi è qualcosa di simile " aiuta il tuo prossimo e in realtà avrei aiutato te stesso trovando la quiete" ora non sono le parole esatte ma il senso è un vero modo per rallegrarci, per stare in quiete con noi stessi, un azione sinciera verso il prossimo ti radà nell'animo in cambio qualcosa di grande.
    Un saluto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quando dai, anche una piccola cosa, ciò che senti dentro è un sentimento molto forte di gioia, un benessere che ti prende, e personalmente, sento una sensazione di profonda unione, perchè è bello sorreggersi a vicenda in questa "stessa barca" :)
      Un abbraccione grande!

      Elimina
  12. Eppure, cara Vivy, io incontro un sacco di persone che pur dicendosi ferventi cristiani, mi sembrano davvero da poco... per esempio mamme di bambini sani e belli che sono sempre insoddisfatte e impegnate più a criticare le altre ( e i bambini, delle altre) che a godersi l'enorme gioia di avere un figlio.(Io faccio la maestra d'asilo). Se puoi forse varrebbe la pena di pregare per loro, perché imparino a gioire di quello che hanno. Io purtroppo non ho la tua fede, ma ho voglia davvero di ringraziare, quando quegli stessi bambini li sento ridere e giocare felici. E mi sento una privilegiata per il fatto di stare in mezzo a loro. Ecco perché non mi capacito di tanta indifferenza e insoddisfazione di fronte a questi doni del Cielo...Scusa lo sfogo, ma oggi ho avuto i colloqui con i genitori e ci esco sempre un po' abbattuta.. Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fatico a credere che ne incontri molti... purtroppo. Dirsi ferventi cristiani non equivale ad esserlo, personalmente anelo sempre a vedere negli occhi delle persone di fede, Gesù, ma spesso vedo "asetticità" o egoismo. Questo è il male che rovina la fede, e possiamo caderci tutti nessuno è immune, il punto è: amiamo Dio? Solo amandolo lo seguiremo automaticamente e con il cuore. Altrimenti, come nel versetto che ho citato: saremo persone che dicono di essere in Cristo, ma solo con le labbra, mentre il cuore è ben lontano e ciò che rimarrà, sarà solo una "tradizione" degli uomini.
      Mi spiace per ciò che vedi, e ciò che hai vissuto oggi, è molto triste. L'insoddisfazione è un male dilagante, e secondo me, queste mamme, sono solo concentrate su se stesse, talmente concentrate, da perdersi ciò che hanno. Un altro grande difetto dell'uomo è proprio quello di non godersi il "presente" o di giudicare gli altri.
      Certo che pregherò! L'ho fatto appena ho letto il tuo commento e con l'aiuto di Dio continuerò a farlo. E per esperienza personale, solo Dio può togliere l'insoddisfazione e la grande aridità dei cuori. Pensare che in Lui tutto sarebbe perfetto...
      Comprendo il tuo stato d'animo, e non ti devi scusare, ci mancherebbe! Mi piacerebbe poter fare di più per te e per la situazione che hai descritto, anche se confido pienamente in Dio, comunque qui le porte sono sempre aperte, per qualsiasi sfogo o cosa tu voglia dire :)
      Un abbracione grande grande.

      Elimina
  13. Immagine stupenda accompagna splendide parole che ci invitano ad un cammino pieno di sole, di fede e di bellezza!
    Complimenti, bellissimo post!
    Un abbraccio e buona serata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio immensamente Beatris! Sono felicissima ti sia piaciuto!
      Un fortissimo abbraccio anche a te e a presto! ♥

      Elimina
  14. E' bello passeggiare "idealmente" con te :) Quando non ci sei anche io passeggio sola, tra il sole e la Natura...lo trovo un modo per ritrovare me stessa e proprio quelli sono i momenti in cui si fanno le riflessioni più concrete e profonde! Vorrei che le tue parole giungessero a tutti, credenti e non per ricordare che la vita è un bellissimo dono ed il mondo è più bello se ci si aiuta gli uni con gli altri, senza false ipocrisie. Un bacione. Laura ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello questo tuo commento, come tutti del resto... grazie! ♥
      E che bello sarebbe farci una bella passeggiatona insieme! Chissà... magari un giorno... e mi raccomando di portare un bel cestino con i tuoi super cupcake!! (al cioccolato eh... :P )
      un abbracciottonissimo!

      Elimina

Se vi va lasciate un commento, e vedrete che dal monitor sorriderò! :D